mercoledì 17 febbraio 2016

Reiterate Richieste di TRASPARENZA per il P.R.G.

video

Data la supercazzola prematurata come se fosse antani a sinistra, vedi come prematura anche il P.R.G. con tanto di scappellamento della V.A.S. a destra? 

Dai nostri Attivisti Carollo, Marchese e Sciuto
 
Carissimi concittadini, come noterete, la premessa a questo post, prende spunto dal noto tormentone del Conte Mascetti (Ugo Tognazzi)  tratto da una celebre commedia diretta dal grande Mario Monicelli ,“Amici miei”. Almeno in premessa, quindi, abbiamo deciso di essere ironici. Ma per rendervi partecipi dei motivi per i quali ci permettiamo di scomodare mostri sacri, come il compianto Tognazzi, vi faremo un breve riepilogo dell’ultimo scambio verbale intercorso con l’amministrazione catenota nella persona del Sindaco Ascenzio Maesano. Per ordine cronologico il 4 Gennaio 2016, questo gruppo di attivisti ha protocollato una richiesta (cfr.allegato) di pubblicazione delle tavole del piano regolatore vigente (P.R.G.), specificando nella stessa che, a norma di legge, il piano regolatore vigente deve essere obbligatoriamente pubblicato sul sito web istituzionale del Comune e, sollecitando l'immediato adeguamento, sono stati concessi più di 30 giorni prima di passare alle vie di fatto. Ovviamente nessuna tavola del P.R.G. è stata pubblicata, quindi, non abbiamo potuto esimerci dal denunciare pubblicamente questa mancanza da parte dell’amministrazione, rivolgendoci agli organi di stampa. Allorché quasi subito è arrivata la risposta del Sindaco (cfr.Video in anteprima al post), dai microfoni di una emittente locale. 
Entriamo, quindi, nel merito di quanto il Sindaco dichiara, cioè che la V.A.S. è pronta e che, nel giro di quindici o venti giorni, il Consiglio Comunale approverà il Piano regolatore.Può considerarsi questa una risposta? Ovviamente no. Inoltre da questa non-risposta si ravviserebbe una seconda mancanza. Per quanto riguarda la prima,  bisogna sapere che la Giunta e  il Consiglio Comunale, durante questo mandato, hanno  sì approvato modifiche al P.R.G., per le quali è stato necessario produrre una Valutazione Ambientale Strategica, la quale, dagli uffici del comune, deve approdare alla Regione, per poi ritornare al mittente, ma ciò non ha nulla a che vedere con la pubblicazione del P.R.G. vigente, che, come previsto dalla legge 106/2011, doveva trovarsi sul sito web istituzionale già dal 2011, come noi sottolineiamo, anche in attesa del “nuovo” P.R.G. Questa giunta è in carica dal 2012 quindi, da quattro anni si contravviene a quanto prescritto dalle leggi in vigore. Quella che può sembrare una giustificazione, in realtà è la "classica supercazzola" (ndr) di cui il politico medio si serve per dribblare le domande del cittadino attento ed informato. Il cittadino fastidioso, insomma. Sia chiaro: solo per questa piccola analogia abbiamo scomodato il Conte Mascetti, non di certo per improponibili quanto sciagurati paragoni artistici, che non sarebbero neppure pertinenti in questo contesto, semmai in quello delle note esibizioni estive, ovviamente comiche! Una seconda mancanza che vorremmo evidenziare, per quel che riguarda il nuovo P.R.G., è la seguente: se davvero il nuovo piano regolatore fosse approvato entro venti giorni, avremmo già dovuto assistere ad una fase preventiva in cui, sempre per obbligo di legge, il P.R.G. avrebbe dovuto essere pubblicato sull’albo pretorio e reso accessibile a cittadini e/o associazioni di cittadini, affinché la collettività potesse partecipare al miglioramento dello stesso, il tutto per un periodo che va dai trenta ai sessanta giorni. Dal momento in cui non risulta esserci nessuna pubblicazione del tipo descritto, chiediamo pubblicamente al Sindaco:"Sarà soppresso un passaggio nella procedura di approvazione del nuovo Piano Regolatore Generale? Oppure sono state dette delle inesattezze, dal dott. Maesano, durante l’intervista, nel tentativo di accampare una risposta alla meno peggio?" Ponendo quest'altro interrogativo, in aggiunta al primo che non ha ricevuto ancora risposte, auspichiamo che: Il dott. Maesano, nel corso di un'eventuale prossima intervista, non continui a smarcarsi come un centravanti d’esperienza (appesantito/opportunista); E di vedere, finalmente, pubblicati gli elaborati e la documentazione dovuta alla cittadinanza.

(rev. E.A.Sudano)